La Flauta

The Ridiculous Blog of a Blonde Flutist

12 APRILE 2014 – Primo evento Nazionale ESENTE SIAE!

| 0 commenti

1277865_10152248080194706_2134413700_o

 

La vogliamo fare davvero una cosa “attiva”, invece che limitarci a lamentarci (noi musici, noi organizzatori, noi gestori di locali, noi associati Siae) ?

Il buon Andrea Caovini ha lanciato l’invito: sabato 12 aprile 2014 organizziamo tutta una serie di concerti, in tutta una serie di locali, bar, pizzerie, piazze, dandoci una mano tutti per far sentire la nostra voce. Un evento esente Siae. Ovvero chi organizza NON paga la Siae. Nessuna illegalità, s’intende: i musicisti proporranno un repertorio di pubblico dominio, che non prevede quindi alcun pagamento per i diritti d’autore, in quanto i diritti sono “scaduti” (i famosi 70 anni dalla morte dell’autore), oppure di brani non depositati, o in common creative, di autori non associati Siae.

E’ un messaggio chiaro. In primis quello che SIAE NON PUO’ PIU’ TASSARE A PRESCINDERE ogni evento musicale. E soprattutto, che nemmeno noi associati troviamo convenienza nell’insistere per compilare un borderò a fine serata, perché non ci verranno pagati i diritti per i nostri brani: saranno sempre suddivisi a casaccio tra i grandi autori (o autori vip, come meglio definirli?) che nulla c’entrano col nostro concerto. E anche peggio: il costo Siae per i nostri concerti ricadono sulla definizione del nostro cachet.

Come aderire?

Innanzitutto visitiamo l’evento su facebook ed aggiungiamoci. Possiamo postare i nostri dubbi (“oh ma il mandante Siae qui mi fa storie, dice che devo pagare lo stesso!”) ed avere risposte e supporto tecnico-legale qualificato.

Tutti gli eventi che aderiranno all’iniziativa avranno la giusta visibilità, oltre a fare qualcosa CONCRETAMENTE.

Segnalatevi come locali, ma anche come musicisti. Per quanto riguarda il Veneto (ed il veneziano in particolare) mi metto ovviamente a disposizione a far da tramite.

Vi copincollo le indicazioni direttamente dal Blog di Andrea Caovini:

 “SI CHIEDE PER TALE DATA UN AIUTO A TROVARE UN ALTO NUMERO DI LOCALI (Live Club, Ristoranti, Enoteche, Teatri, Sale per Conferenze, Associazioni, Circoli…) SUL TERRITORIO NAZIONALE DISPOSTI AD ORGANIZZARE L’EVENTO E LA DISPONIBILITA’ DEI MUSICISTI CON REPERTORIO LIBERO AD OFFRIRSI A CACHET MINIMI QUANDO NON GRATUITAMENTE DOVE POSSIBILE PER INVOGLIARE UNA PARTECIPAZIONE TOTALE CHE METTA IN EVIDENZA IL DISAGIO DI TUTTO IL SETTORE, COSTRINGENDO I VERTICI DELLA SIAE AD AFFRONTARE IL PROBLEMA PER TROVARE UNA SOLUZIONE CONGRUA CHE RIDIA SLANCIO ALLE ATTIVITA’ CULTURALI IN ITALIA. LA SPERANZA E’ INOLTRE CHE IL PARLAMENTO INIZI AD ANALIZZARE I DIVERSI DISEGNI DI LEGGE ARRIVATI DA OGNI PARTE POLITICA PER RIVEDERE A FONDO LA LEGISLAZIONE SUL DIRITTO D’AUTORE, RISALENTE AL 1941, CHE VA NECESSARIAMENTE AGGIORNATA SECONDO CANONI ATTUALI CHE PREVEDANO TUTTE LE FATTISPECIE CHE L’ERA DIGITALE HA COMPORTATO.”

A sabato 12 manca poco. Su, diamoci da fare! Proponetevi come locali, chiamate un gruppo di musicisti che conoscete e proponete la cosa (chiarite bene il tipo di repertorio!). Voi musicisti, fate lo stesso: contattate il locale dove suonate più spesso… proponete, organizzate. Proviamoci. Sarò felice di pubblicizzare ogni vostro evento organizzato in tal senso, ovviamente.

Proporrei anche di usare l’hashtag #siaenograzie per far rimbalzare ancor più l’iniziativa.

Se io, con un post su di un blog, ho fatto tutto sto casino st’estate…. figuriamoci tutte le nostre NOTE LIBERE in giro per l’Italia!

Su! Daje!

 

 

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.